Valico del Borgo di Gioia Vecchio (AQ)

Scritto da Venerdì, 22 Giugno 2012 14:56

L'Abruzzo, regione ricca di bellezze naturali ed artistiche troppo spesso ci regala qualche piccola delusione. E' il caso del Valico di Gioia Vecchio un luogo incantato sospeso su un meraviglioso balcone a ridosso della Vallemora e proprio di fronte al Monte Turchio.

Il valico che si trova intorno a quota 1400 m s.l.m. è un luogo immerso in una natua pressoché incontaminata, scarsamente antropizzata ed estremamente rigogliosa.

Per coloro che si recano a Pescasseroli (venendo da Avezzano) il passaggio per il valico è quasi obbligatorio.

Non manca di stupire la bellissima chiesa di San Vincenzo di Gioia Vecchio (tardo cinquecento) ancora ben tenuta ma chiusa al pubblico.

Il paesino è completamente svuotato, una pietra ai piedi della chiesa sembra prendersi gioco delle vicende umane con amara ironia: “Dove Risorge la Chiesa Rinasce il Paese”.

La locanda è chiusa, intorno si aggirano dei muratori, spostano sacchi di calce, qualche arnese, non si capisce bene cosa mai stiano ristrutturando o riparando.

Stringe il cuore vedere paesini come Gioia Vecchi o come Marisa perdersi nel nulla come fossero privi di storia.

Eppure il Valico vive di una fortunata posizione strategica. Il transito obbligato in direzione di Pescasseroli è un passaggio per nulla sfruttato. Non troviamo un bar, un benzinaio o anche solo un rifugio dove poter mangiare una banalissima salsiccia arrostita bevendo un buon boccale di birra o un buon bicchiere di vino.

In prossimità della chiesa alcuni tavoli da pic-nic, alcuni turisti sono fermi a prendere il sole, ma è solo vita passeggera. Il paese ha l'aria di essere completamente abbandonato a se stesso. E' un caso emblematico come ce ne sono troppi in appennino.

Unico evento ammirabile per impegno e interesse è la stagione teatrale estiva organizzata dal Teatro di Gioia dei Marsi (www.teatrodigioia.it). Durante i mesi estivi il Teatro Gioia (gestito da Dacia Maraini) organizza spettacoli nella bellissima ambientazione del borgo.

Se da un lato pensiamo che le montagne dell'appenino siano un bene comune da proteggere dall'eccessiva antropizzazione, dall'altro canto vorremmo immaginare un modo fatto non più di squilibri così forti dove un piccolo meraviglioso borgo come Gioia Vecchio vada perduto solo per fredde logiche di opportunità economiche. Luoghi come Gioia Vecchio vanno tutelati in quanto bene comune.

Informazioni aggiuntive

  • Area Appenninica: Appennino Centrale
  • Regione Italiana: Abruzzo
  • Provincia: AQ
  • Comune: Gioia De Marsi
  • Come Arrivare: -
  • Escursioni nei dintorni: - Teatro di Gioia dei Marsi
  • Contatto e-mail: -
  • Telefono: -
  • Cellulare: -
  • Annotazioni: Nessun luogo dove mangiare o dove dormire...