slideshow_inverno_001
slideshow_inverno_002
slideshow_inverno_003

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Approvo

Informativa estesa sui Cookie

I Cookie sono costituiti da porzioni di codice installate all'interno del browser che assistono il Titolare nell’erogazione del servizio in base alle finalità descritte. Alcune delle finalità di installazione dei Cookie potrebbero, inoltre, necessitare del consenso dell'Utente.

Cookie tecnici e di statistica aggregata

I Cookie tecnici hanno la funzione di permettere lo svolgimento di attività strettamente legate al funzionamento di questo spazio online. I Cookie tecnici utilizzati dal Titolare possono essere suddivisi nelle seguenti sottocategorie:
Cookie di navigazione, per mezzo dei quali si possono salvare le preferenze di navigazione ed ottimizzare l’esperienza di navigazione dell’Utente;
Cookie così detti “analytics”, per mezzo dei quali si acquisiscono informazioni statistiche in merito alle modalità di navigazione degli Utenti. Tali informazioni sono trattate in forma aggregata ed anonima;
Cookie di funzionalità, anche di terze parti, utilizzati per attivare specifiche funzionalità di questo spazio online e necessari ad erogare il servizio o migliorarlo.
Tali Cookie non necessitano del preventivo consenso dell’Utente per essere installati ed utilizzati.

Altre tipologie di Cookie o strumenti terzi che potrebbero farne utilizzo

Alcuni dei servizi elencati di seguito potrebbero non richiedere il consenso dell'Utente o potrebbero essere gestiti direttamente dal titolare – a seconda di quanto descritto – senza l'ausilio di terzi.
Qualora fra gli strumenti indicati in seguito fossero presenti servizi gestiti da terzi, questi potrebbero – in aggiunta a quanto specificato ed anche all’insaputa del Titolare – compiere attività di tracciamento dell’Utente. Per informazioni dettagliate in merito, si consiglia di consultare le privacy policy dei servizi elencati.

  • Commento dei contenuti
  • Interazione con social network e piattaforme esterne
  • Pubblicità
  • Remarketing e Behavioral Targeting
  • Statistica

Widget

Questo servizio permette di effettuare interazioni con questo spazio online direttamente dalle piattaforme esterne su cui è installato. L’installazione del servizio potrebbe comportare l’ulteriore installazione di strumenti di Google Analytics con IP anonimizzato. Per ulteriori informazioni in merito a Google Analytics si rinvia all’apposita sezione del presente documento.

Utilizzo da parte di minori

Gli Utenti dichiarano di essere maggiorenni secondo la legislazione loro applicabile. I minorenni possono utilizzare questo spazio online solo con l’assistenza di un genitore o di un tutore.

Come posso controllare l'installazione di Cookie?

In aggiunta a quanto indicato in questo documento, l'Utente può gestire le preferenze relative ai Cookie direttamente all'interno del proprio browser ed impedire – ad esempio – che terze parti possano installarne. Tramite le preferenze del browser è inoltre possibile eliminare i Cookie installati in passato, incluso il Cookie in cui venga eventualmente salvato il consenso all'installazione di Cookie da parte di questo sito. È importante notare che disabilitando tutti i Cookie, il funzionamento di questo sito potrebbe essere compromesso. Puoi trovare informazioni su come gestire i Cookie nel tuo browser ai seguenti indirizzi: Google Chrome, Mozilla Firefox, Apple Safari and Microsoft Windows Explorer.
In caso di servizi erogati da terze parti, l'Utente può inoltre esercitare il proprio diritto ad opporsi al tracciamento informandosi tramite la privacy policy della terza parte, tramite il link di Opt-Out se esplicitamente fornito o contattando direttamente la stessa.
Fermo restando quanto precede, il Titolare informa che l’Utente può avvalersi di Your Online Choices. Attraverso tale servizio è possibile gestire le preferenze di tracciamento della maggior parte degli strumenti pubblicitari. Il Titolare, pertanto, consiglia agli Utenti di utilizzare tale risorsa in aggiunta alle informazioni fornite dal presente documento.

Titolare del Trattamento dei Dati

Carrozzini Giorgio

P.IVA 11280041002 - C.F. CRRGRG72L05H501C
Via Umberto Giordano, 70 – 00124 Roma - Tel. 06.50.91.42.91

Dal momento che l'installazione di Cookie e di altri sistemi di tracciamento operata da terze parti tramite i servizi utilizzati all'interno di questo spazio online non può essere tecnicamente controllata dal Titolare, ogni riferimento specifico a Cookie e sistemi di tracciamento installati da terze parti è da considerarsi indicativo. Per ottenere informazioni complete, consulta la privacy policy degli eventuali servizi terzi elencati in questo documento.
Vista l'oggettiva complessità legata all'identificazione delle tecnologie basate sui Cookie ed alla loro integrazione molto stretta con il funzionamento del web, l'Utente è invitato a contattare il Titolare qualora volesse ricevere qualunque approfondimento relativo all'utilizzo dei Cookie stessi e ad eventuali utilizzi degli stessi – ad esempio ad opera di terzi – effettuati tramite questo sito.
Il presente documento si riferisce a tutti gli spazi online (siti, piattaforme, strumenti internet, etc) di proprietà del Titolare. Per ottenere ulteriori informazioni in merito agli strumenti relativi ad uno specifico spazio, l’Utente è pregato di contattare il Titolare ai riferimenti forniti nel presente documento.

Ultima modifica: 30 Maggio 2015

×

Attenzione

JUser: :_load: non è stato possibile caricare l'utente con ID: 96

Sabato, 25 Agosto 2012 07:26

Solo un Punto Trigonometrico

Scritto da 
Vota questo articolo
(3 Voti)

Monte Miletto da Campitello Matese - Degrado e sporcizia in un abiente deturpato...

Un amico mi ha insegnato che quando hai l'impressione che tutto vada male è necessario un impegno aggiuntivo, buttarsi fuori dal letto, allacciarsi le scarpe e partire senza troppo pensare...

...partire lontano, non importa dove, non importa quando, partire per tentare di invertire la tendenza negativa. E' così che quando tutto sembra andar male, come in un'equazione di algebra la curva sinusoidale, l'andamento cambia improvvisamente tendenza. Tutto comincia a girare per il verso giusto.
Mi catapulto giù dal letto rovente, l'estate torrida sembra volerci cuocere a dovere, improvviso uno zaino, un po' d'acqua, due panini e la macchinetta fotografica. Sono le quattro di notte e mi trovo in meno di mezz'ora sull'autostrada del Sole.
Per giungere a Campitello Matese da Roma il percorso è lungo e tortuoso. Ho la testa piena di pensieri e il tempo trascorre rapidamente. Alle sei e mezza mi trovo sotto al Monte Miletto. Intorno a me gli impianti da sci, gli edifici, gli ampi parcheggi per le auto, i bar, le scuole di sci. Il posto  non è certo uno dei più affascinanti e comunque c'è un degrado generale che colpisce l'occhio attento.
Il versante orientale del Miletto è esposto alle prime luci del sole e il caldo già mi fa grondare di sudore. Mi lancio sulle piste da sci. Per questa escursione ho due obiettivi: quello di mette la cima del Monte Miletto nel consuntivo della mia collezione di cime. Dall'altro tirarmi fuori di casa la dove contro ogni probabilità questo non sarebbe stato possibile.
Mi muovo in direzione di un puntino nero che riesco ad osservare sulla cima della Montagna, già a quota 1800 la maglietta è completamente bagnata di sudore. Mi fermo ripetutamente per bere, bere e ancora bere. Di acqua ne ho in abbondanza e non mi preoccupa scialare qualche goccia in più...
Mentre abbandono le piste da sci riesco ad intercettare la cresta orientale del circolo glaciale che si trova proprio sotto al Miletto. Ho già visto panorami di questo tipo e le pareti a strapiombo come al solito hanno per me un fascino forte sia sotto il profilo estetico che dal punto di vista alpinistico. Salgo muovendomi lungo la cresta fin quando esco in prossimità della casetta in legno. Ci sono delle antenne paraboliche, di fatto la casetta è un ripetitore e non rappresenta neppure la vetta. La cima è spostata in direzione del versante occidentale. Quando arrivo in vetta è un delusione. La cima è un ammasso di antenne, croci, orpelli votivi e lapidi commemorative che al di la del loro significato religioso e sentimentale deturpano la liberà della cima. Non sono contrario alle croci di vetta. Quello che mi disturba è l'arroganza degli esseri umani ad occupare tutti gli spazi possibili come se quelle vette gli appartenessero di diritto. Ci dimentichiamo di essere ospiti e mentre ci dimentichiamo di questo ammobiliamo il pianeta con soprammobili rappresentativi del nostro sentire. E' onorevole ricordare un amico ormai scomparso, è onorevole commemorare il valore che questo amico aveva per noi. Credo però che questo vada fatto nel privato delle nostre piccole esistenze. Che senso ha far sapere agli altri con così tanta ostentazione i nostri sentimenti?
Ho cominciato a camminare sulle montagne in punta di piedi, senza far rumore, tentando di non lasciare tracce del mio passaggio. Ho reputato importante non far sentire la mia presenza perché ho sempre pensato di lasciare ai miei figli, al prossimo il mondo così come lo avevo trovato io, nel suo aspetto più naturale, selvaggio, libero. Ma vedo che anche nella fede religiosa più profonda certe delicatezze, certe sensibilità, certi riguardi per il prossimo ancora non ci sono.
La vetta del Monte Miletto è solo un punto trigonometrico su una cartina geografica, è solo un'altra cima alla collezione. Una delusione dal punto di vista estetico, una delusione sul comportamento umano.
Solo il panorama sul Lago del Matese e sulla Gallinola sono un ristoro per gli occhi e per l'anima.
L'escursione in tal senso ha avuto la sua sorpresa. Il massiccio del Monte Miletto è costituito anche dalla mole della Gallinola. Una dorsale poco pronunciata ma dalla forma variegata ed interessante. La Gallinola si trova più sul versante Sud-Orientale. Dall'entrata di Campitello Matese imbocco la Strada Provinciale 106 per andare verso la località Capodacqua.  Attraverso l'altopiano sotto la Gallinola dove scatto delle foto. Il posto è selvaggio quanto non lo è invece il Monte miletto. Raggiungo il Ristoro “La Baita” e scatto ancora alcune foto. Sulla Gallinola voglio tornare con i miei figli. E' un impegno di che mi pongo per le prossime escursioni.
Il massiccio del Monte Miletto si riscatta con questa lunga cresta tortuosa lasciandomi fortunatamente, nonostante le prime delusioni, la voglia di tornare.


Informazioni aggiuntive

Letto 3360 volte Ultima modifica il Martedì, 27 Maggio 2014 07:44
Giorgio Carrozzini

Consulente Web, Webmaster, esperto in siti web per odontoiatri. Per passione gestore di numerosi siti di montagna. Giorgio ama andare in montagna esplorando el numerose possibilità fuori e dentro di se... questo è il suo Blog!

http://plus.google.com/106984534904409006161

Email Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

1 commento

  • Link al commento Alessandro Vittore Lunedì, 03 Settembre 2012 18:35 inviato da Alessandro Vittore

    Che dire! Immagino la delusione. Dove arriva l'antropizzazione, lì tende alla sconfitta la natura.
    E'sempre la solita storia: siamo tanti, siamo troppi. Beati quelli che fanno trekking in posti come le montagne rocciose canadesi. Lì penso che trovare una gruppo di croci e icone in montagna sia un sogno.
    Comunque gli Appennini così duri e faticosi da salire mantengono una soddisfacente wilderness, globalmente

Devi effettuare il login per inviare commenti

Iscrizione Newsletters