Giorgio Carrozzini

Giorgio Carrozzini

Consulente Web, Webmaster, nella costruzione di siti web di ogni dimensione ed importanza. Per passione gestore di numerosi siti di montagna. Giorgio ama andare in montagna esplorando el numerose possibilità fuori e dentro di se... questo è il suo Blog!

La natura rappresenta per il fotografo il tema più affascinante, vario e ricco di aspetti. La dote principale per coloro che vogliono dedicarsi alla fotografia della natura è lo spirito di osservazione, la capacità di vedere le tante cose che ci sono intorno.

Se da un lato le nostre città ci priva della natura, del “senso del selvaggio” dall’altro lato non c’è bisogno di andare dall’altra parte del mondo per trovare interessanti soggetti della natura.

Mercoledì, 09 Maggio 2012 08:19

Psycho Vertical di Andy Kirkpatrick

Bello, bello, bello.... che dire di più di un libro scritto bene, ragionato meglio?

Ma soprattutto scritto in modo coinvolgente caratteristica, quest'ultima, che se non ce l'hai non te la puoi dare.

Domenica, 29 Aprile 2012 13:08

Cascata Zompo lo Schioppo

La cascata di Zompo lo Schioppo che caratterizza l'omonima riserva naturale è un gioiello incastonato fra le pareti dei monti Simrbruini ed Ernici.

La riserva si trova geograficamente in Appennino Centrale in territorio Abruzzese e corre lungo il confine con il Lazio proprio sotto alle ripide pareti nord-orientali del Monte Viglio.

Fabio era preoccupato per il suo ginocchio, mi aveva avvertito che c'era la possibilità di mandare in “vacca” la giornata.

Come tutta risposta l'avevo rassicurato che se dovevamo mandare in “vacca” la giornata chi se ne frega... l'importante era provarci.

La verità è che Fabio ha un passo da vera lepre... io stento a seguirlo ho un fiatone tutto commisurato ai miei ormai 80 chili di peso. L'ho sempre detto... la sedentarietà e il lavoro uccidono...

Mercoledì, 07 Marzo 2012 18:00

Monte Terminillo: Canalino Primo Maggio

Ero stato sulla Chiaretti-Pietrostefano in condizioni di scarso innevamento e ghiaccio vetrato, un vento teso ci aveva tagliato il viso ad ogni uscita di cresta...

La tensione aveva dominato nel corso di tutta la salita. In situazioni del genere rischi di non apprezzare veramente la qualità della scalata.

Mercoledì, 15 Febbraio 2012 08:52

Magnificat di Gianni Vattimo

Facile accostare la filosofia, o la ricerca filosofica alla “montagna”, spesso chi va in montagna già di per se sta facendo una qualche ricerca di “senso” del proprio esistere.

Nel suo libro “Magnificat” Gianni Vattimo, il filosofo che ha saputo leggere nella nostra modernità, apparentemente forte, la fragile e la indeterminatezza del “pensiero debole”.

Martedì, 17 Gennaio 2012 16:29

Monte Elefante, ultimo canalino parete nord

E pensare che per tanto tempo avevo scioccamente considerato il Monte Elefante come una montagnetta di serie B. Mi sono dovuto ricredere.

L'estetica dell'ambiente naturale nella sua veste invernale e l'estetica delle vie di salita è davvero interessante e molto (troppo) sottovalutate.

Mercoledì, 11 Gennaio 2012 19:48

Escursione esplorativa sui Monti della Laga

Parrebbe che se non c'è vetta allora non riesci a scrivere una relazione... è una follia. Rimango bloccato per giorni senza riuscire a scrivere una riga come se non ci fosse stato un senso all'escursione che ho fatto eppure... eppure...  di cose che ho pensato, di cose che ci siamo detti ce ne sono centinaia.

Poi all'improvviso la relazione viene fuori, fluida come sempre sulla scia duna digitazione veloce ed immediata.

La meta era quella di salire a Cima Lepri da Voceto. L'inverno enigmatico ci sta regalando una giornata dopo l'altra di bel tempo.

Mercoledì, 04 Gennaio 2012 20:02

Il "rischio" e il "pericolo" in montagna...

Non posso fare a meno che inseguire le questioni di senso. La mia ricerca, quella iniziata nel lontano 2004 continua imperterrita lanciando lo sguardo là dove l'uomo di tutti i giorni non osa guardare, là dove io stesso stento a guardare. Eppure il mio sguardo impudico m'impone di far luce su quei temi che luce non hanno.

Smettiamola di usare eufemismi, siamo sinceri. Il rischio in montagna può significare “morte” o “paralisi” o “sedia a rotelle” oppure caduta con lesioni di vario tipo... in buona sostanza, in montagna se cadi e ti va bene allora ti sei procurato qualche brutta frattura.

Pagina 57 di 65