Tutti i 4000 – L'Aria Sottile dell'Alta Quota

La cultura dell'informazione che scorre sul web probabilmente soppianterà gran parte dell'editoria cartacea.

Cercare informazioni diventa sempre più semplice ed immediato con l'ausilio di un buon computer e di un buon motore di ricerca. Certi libri però rimarranno insostituibili quantomeno per le attuali generazioni. Questo vale ancora di più se pensiamo a libri come le guide (libri) escursionistiche che non esauriscono la loro funzione in una sola lettura ma che vivono e rivivono più e più volte fra le mani dei loro lettori.

Tutti i 4000 – L'Aria Sottile dell'Alta Quota” è uno degli ultimi grandi sforzi della casa editrice torinese CDA Vivalda. Un libro che nasce dalla collaborazione della casa editrice con il CAI di Torino ed Il Club4000.

Si ha una sensazione netta, qualcosa nell'editoria di oggi sta cambiando. Gran parte delle case editrici sta trovando la forza creativa per liberarsi dei molti stereotipi che le costringevano a pubblicare secondo certi canoni troppo restrittivi. Il testo, infatti, non è solo un guida ai 4000 delle Alpi. Un'ampia introduzione ci guida per mano sui molti significati possibili del “collezionare cime oltre i 4000 metri di quota”. Il “progetto 4000” e  la fondazione del “Club4000” hanno le stesse radici, finiscono per essere la stessa storia ed avere lo stesso significato.
La guida ai 4000 che costituisce la prevalenze del testo non presenta schede tecniche delle vie di salita. D'altra parte non sarebbe stato possibile fare ordine fra le infinite possibilità che offrono le Alpi. Tuttavia alla descrizione di ogni singola cima, dalla più importante alla meno “notevole” gli autori hanno sfruttato un enorme spazio alle descrizioni riportando anche un'approfondita ricerca storica ed una precisa conoscenza delle tecniche alpinistiche.

Il formato 17x24 sembra essere voluto per dare spazio alle fotografie che però sono, a nostro parere troppo scarse. Probabilmente la scelta è voluta. D'altra parte di libri fotografici sulle Alpi ve ne sono già molti. Molto spazio invece è dedicato al testo. Foto, testi e tabelle riassuntive sono comunque proposti con il giusto equilibrio.

Un libro che non apre alcuna competizione ma che semplicemente stimola a vivere le infinite possibilità che offrono i più alti rilievi delle Alpi le cui cime finiscono per sembrare non più così lontane come si creda. Poco importata se i grandi alpinisti sostengano che l'alpinismo non può più dare grandi emozioni, poco importa se annullando il rischio non c'è più ne emozione ne conoscenza. L'alpinismo di un tempo ha messo le basi perché la montagna diventasse accessibile ai molti. Nonostante tutto questo libro è la dimostrazione che la montagna ha ancora molto da dare.

SOMMARIO del Libro

Storia della collezione dei 4000
I collezionisti
Karl Blodig
Eurache Thomas
Blodig e Thomas: un confronto
Altri collezionisti

Una guida ai 4000

Come programmare la collezione
La documetazione
I libri-guida consigliati
Sui 4000 in sicurezza

I 4000 sciistici delle Alpi

Principi generali
Definizione delle tre categorie

Le salite plurime
Storia di un'idea    
I concatenamenti dei 4000 sule Alpi
I concatenamnti extraeuropei
La corsa 82 x 82

I record sui 4000

Il Club 4000

Pillole di una storia curiosa
Perché un Club 4000?
Le attività del club
Gli altri club dei 4000 delle Alpi

Hanno detto...
Curiosità
Conclusione
Pagine di letteratura
Bibliografia
Appendici

  • 1 Elenco allargato di sommità minori
  • 2 Altri elenchi
  • 3 Comparazione tra i diversi elenchi
  • 4 L collezione di Eustache-Thomas
  • 5 I protagonisti della prima salita dei 4000
  • 6 Elenco dei 4000 sciistici delle Alpi
  • 7 Indirizzi e link
Indice Analitico
Riferimenti fotografici
 

Informazioni aggiuntive

  • Titolo: Tutti i 4000
  • Autore: Collaborazione: CAI Torino e Club 4000
  • Editore: Vivalda Editori
  • ISBN: 9788874801351
  • Pagine: 191
  • Foto e Illustrazioni: Assente
  • Anno Prima Pubblicazione: 2010
  • Prezzo (Euro): 19,50
Letto 12370 volte
Altro in questa categoria: Daone Prog - Stefano Montanari »