Storia

Storia

Nell’agosto 1910 due alpinisti, provenienti dalla lontana Germania, percorrevano per la prma volta la cresta più alta e spettacolare del Gran Sasso, quella che oggi è divenuta uno dei più classici itinerari, conosciuto come “traversata delle tre vette”.

Un'importante opera per sulle vicende storiche delle montagne valtellinesi. Riguarda una vicenda alpinistico-militare che oggi avrebbe dell'impossibile, avvenuta nell'estate del 1917 sul fronte dell'Ortles-Cevedale, il più alto di tutta la Grande Guerra.

Gli Alpini italiani sono attestati sulla Cima di Trafoi (Trafojer Eiswand - 3.559 m) e sulla cresta di Baeckmann che la congiunge alla vetta della Thurwieser (3.648 m), ambiente maestoso e severo, ambìto alpinisticamente pure oggi.
Da questo osservatorio privilegiato controllano alle spalle tutti i movimenti delle truppe dell’impero Austro-ungarico.