Manualistica

Manualistica

I rilievi dell'Appennino sono vocti per l'escursionismo. Cos'è l'escursionismo? E' scoperta, una alternativa al semplice turismo, escursionimso come sport. Nessuna attività sportiva come l'escursionismo ha mai avuto tante innumerevoli sfaccettature. Scoprire queste sfaccettature è già di per se un viaggio.

Perché un altro Manuale di Escursionismo, perché una versione cartacea?

Il presente volume contiene circa 220 foto inedite a colori ed alcuni disegni e schemi illustrativi. Il libro rappresenta un’affascinante vetrina della spettacolare varietà di rocce e del patrimonio geologico presente nel territorio ligure;

costituisce, inoltre, un utile e pratico strumento di interpretazione delle rocce, della loro genesi ed evoluzione nel corso delle ere geologiche. Un’edizione divulgativa, accessibile anche ai non addetti ai lavori...

Se per pragmatismo si intente una conoscenza del reale e capacità di intervento sulla realtà stessa allora questo manuale ne è certamente pieno.

Ed anche se la missione di un manuale è quella di aiutare a sviluppare un particolare senso pratico verso una disciplina allora certamente questo manuale raggiunge sicuramente il suo scopo.

Un manuale rivolto all'escursionista e all'alpinista che da tempo mancava nel panorama editoriale, un utilissimo strumento per osservare e comprendere il paesaggio fisico delle "terre alte".

Un' analisi attenta e scientifica frutto di anni di studi, di attività professionale ma soprattutto di frequentazione e di esplorazione delle Alpi.

A coloro i quali piace frequentare le montagne un buon manuale per riconoscere i fiori può essere davvero molto utile. DeAgostini propone un'ottima guida con ben 500 ottime fotografie di innumerevoli specie tipiche delle Alpi e delle altre montagne d'Europa.

Nozioni generali e schede informative ottimamente organizzate per un libro che ha un prezzo davvero concorrenziale.

Spesso i manuali tecnici di montagna sono noiosi e ripetitivi, tanto da allontanare anche i lettori più assidui, invece sfogliando le pagine di questo libro ci si ritrova piacevolmente immersi e all’improvviso ci si scopre attratti anche dalle nozioni più tecniche sui materiali.

È ovvio che alcuni argomenti siano trattati a grandi linee e meriterebbero maggior spazio...

 

Esiste un mondo di piccoli editori ai quali spesso non si da sufficientemente credito. Probabilmente neppure le piccole fiere del libro non danno sufficientemente spazio a quei libri di cui spesso si stente il bisogno.

Nel giugno del 2005 “L’Escursionista Editore” ha lanciato una straordinaria collana: “I Manuali dell’Escursionista” di cui difficilmente troviamo i volumi presso le librerie delle nostre città. Una collana che colma una lacuna nel panorama editoriale della manualistica specializzata.

Il libro analizza alcune tematiche dell’alpinismo in chiave psicologica.

In su, parte fondamentale dell’alpinismo, si riferisce alla verticalità, al raggiungere la vetta. Ma non solo! Ci si riferisce anche al versante: cioè a tutto quello che si frappone fra la partenza e l’arrivo che materializza quella che è la “montagna ideale”.
In sé, oggetto prevalente della psicologia, si riferisce all’equilibrio interiore, psichico ed emotivo.

Andare in montagna. Si, ma come? Come si sceglie l’attrezzatura? Come si organizza una camminata? Come si stringono i nodi? Come ci si arrampica? Come ci si comporta in situazioni d’emergenza?

Le risposte a questi e a centinaia di altri quesiti sono in questo volume.