La Meta (2242 m) da Prati di Mezzo

Scritto da Martedì, 20 Agosto 2013 00:00

Premessa: Una ambiente molto variegato sia nel suo avvicinamento che nel panorama generale, per una montagna che nella sua parte superiore e il suo crinale settentrionale non esprime una particolare personalità. Escursione valida sia per l'inverno (adeguatamente attrezzati con Piccozza e Ramponi) sia in estate.

Caratteristiche del tracciato: Solo in alcuni punti la sentieristica risulta incerta ma complessivamente facile da percorrere per brevità del percorso sia per facilità di individuazione della cima.

Informazioni aggiuntive

  • Come Arrivare: Da Roma o da Napoli per la autostrada A1 fino al casello autostradale di Cassino. Si prosegue in direzione Atina, evitando lo svincolo per quest'ultima si prosegue sulla SS69 fino alle indicazioni per Picinisco. Si sale fino a Prati di mezzo fino al grande piazzale dove si lascia l'auto.
  • Descrizione Percorso:

    Il sentiero si trova in prossimità del ristoro “Il Baraccone” sulla sinistra (direzione Est) in prossimità di una staccionata si entra sul sentiero.  Si sale fra abeti e querce fino ad incunearsi per brevi svolte di sentiero dentro ad un canalone nel quale è possibile individuare vecchi tronchi d'albero ormai morti. Il panorama è suggestivo anche con le nebbie e la copertura nevosa.
    Si prosegue fino ad uscire dal canalone e superando qualche facile saltino di roccia. Si acceder ad una conca (nota sulle carte come Pratolungo) dalla quale procedendo a destra (Ovest) si sale fino al Passo dei Monaci individuato da un grande masso erratico (1967 m).
    Da qui è possibile ammirare, verso Nord-Nord-Est la mole de La Meta e il suo crinale erboso, verso Nord-Ovesta l'imponente vale che scende verso il versante Abruzzese delle Mainarde.
    Si prosegue verso Est e quindi verso Nord risalendo il crinale molto scosceso e piuttosto impegnativo fino alla vetta. Sono oltre 200 metri di dislivello da farsi con pazienza. Il panorma è eccellente.

  • Varianti e Alternative:

    Una variante per la salita a La Meta (2242) è possibile prima del canalone di vecchi faggi, una deviazione  sulla sinistra in direzione di Cima Paradiso, un promontorio che affaccia sulla Val Canneto.

  • Tipo di Percorso: Escursionistico
  • Tipo di Tracciato: Antata e Ritorno
  • Difficoltà: E+ = Escursionisti +
  • Note su Impegno e Difficoltà: Imegnativo solo negli ultimi 200 metri di dislivello su crinale molto inclinato.
  • Adatto ai Bambini: Fascia 11-14 anni
  • Tempo Totale Escursione (ore e minuti): 4.30
  • Lunghezza (Chilometri): 8.5
  • Dislivello Lineare: 770
  • Dislivello Totale Percorso (metri): 770
  • Cime o Quote Raggiunte: Monte Meta (2242m)
  • Luoghi Particolari:

    Passo dei Monaci e Affaccio sulla Val Canneto.

  • Centri Visita e Strutture Ricettive:

    Ristorante il Baraccone.

  • Condizioni della Segnaletica: Discreta, tracce di sentiero evidenti in estate.
  • Bibliografia:

    - Monti Marsicani – Mainarde – Valle dl Giovenco - Monti della Meta – Carta Escursionistica Scala 1:25.000 Edizioni il Lupo su Base IGM.

    - A piedi nel Lazio - Vol. I - Stefano Ardito - Edizioni Guide Iter

    - Lazio Sud - Le più nelle escursioni - Zampetti - SER - Società Editrice Ricerche

  • Previsioni Meteo della Zona:
  • Mappa del Percorso:
    Visualizza La Meta (2242 m) da Prati di Mezzo in una mappa di dimensioni maggiori
Letto 3848 volte Ultima modifica il Mercoledì, 18 Novembre 2015 12:30
Giorgio Carrozzini

Consulente Web, Webmaster, nella costruzione di siti web di ogni dimensione ed importanza. Per passione gestore di numerosi siti di montagna. Giorgio ama andare in montagna esplorando el numerose possibilità fuori e dentro di se... questo è il suo Blog!

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.