Stampa questa pagina
Giovedì, 10 Gennaio 2013 17:33

Monte Amaro (2793 m) per la Rava della Giumenta Bianca

Scritto da 
Vota questo articolo
(1 Vota)

Premessa: Una vera e propria scalata alpinistica con una pendenza costante e molto impegnativa. Da farsi in inverno con ramponi e picozza in estate con molta, molta, molta acqua.

Caratteristiche del tracciato: Percorso tecnicamente non molto impegnativo classificato da alcuni addirittura F+. Qualche difficoltà di orientamento al ritorno per trovare il sentiero sentiero in caso di ambiente innevato.

Informazioni aggiuntive

  • Come Arrivare: Sull'autostrada A25 da Roma o da Pescara si esce a Pratola Peligna – Sulmona, Usciti dal casello autostradale si gira a destra in direzione Sulmona. Qujindi dipo 100 metri a destra per la SR5. Dopo circa due chilometri e mezzo si prosegue sulla SS17 fino a Pacentro. Si oltrepassa l'abitato e sulla strada SP12A si prosegue per quasi 10 km di curve fino al bivio girando a destra per Passo San Leonardo. Prima di arrivare al passo all'altezza di un spiazzo sul bordo della strada lasciamo l'auto. Siamo in località Fonte Fredda.
  • Descrizione Percorso:

    Dalla strada si sale sul promontorio fino ad individuare la vicina Fonte Fredda distante appena 40 metri dalla strada. Dalla fonte camminiamo in direzione nord fino a risalire il colle piegando leggermente verso est in modo da rimanere tangenti il boschetto. Saliamo fino a quota 1450 circa individuando possibilmente (neve permettendo) i segnavia sulle rocce e le tracce di sentiero. Sul Colle della Croce possiamo osservare meglio la Rava della Giumenta Bianca. Camminiamo in direzione Nord-Est fino ad individuare la segnaletica che conduce all'interno del bosco. Segni giallo-rossi sugli alberi. A quota 1800 circa si esce in prossimità di una radura. La base della Rava della Giumenta Bianca è sempre più vicina. Dalla radura il sentiero piega nuovamente verso Nord fino ad uscire fra bassi arbusti proprio alla base chiarissima della Rava. Qui il percorso è intuitivo. Si segue la rava monotona e costante fino a 2400 metri per piegare verso destra in direzione Est. Il contrafforte alla cima è una balcone panoramico sull'intera valle sottostante. Spettacolare. La vetta è vicina, con un ultimo sforzo si prosegue di traverso fino alla cima molto ben visibile dal balcone di quota 2600. In vetta una croce e la nota cupola del Bivacco Pelino. Il ritorno per la stessa via. Attenzione una volta usciti dalla Rava a ritrovare la radura quindi di seguito il sentiero che conduce alla Fonte Fredda. Rischio di allungare di molto il percorso.

  • Varianti e Alternative:

    Nessuna alternativa.

  • Tipo di Percorso: Alpinistico
  • Tipo di Tracciato: Antata e Ritorno
  • Difficoltà: EEA+ = Escursionisti Esperti e Attrezzati +
  • Note su Impegno e Difficoltà: Molto impegnativa fisicamente specie in inverno. Qualcuno classifica la salita F+ per via dell'inclinazione della rava che può arrivare a 40°. Fattibile con ramponi e piccozza. Circa 1500 metri di dislivello.
  • Adatto ai Bambini: Non Adatto ai Bambini
  • Tempo Totale Escursione (ore e minuti): 8.30
  • Lunghezza (Chilometri): 9
  • Dislivello Lineare: 1500
  • Dislivello Totale Percorso (metri): 1500
  • Cime o Quote Raggiunte: Monte Amaro (2793 m)
  • Luoghi Particolari: -
  • Centri Visita e Strutture Ricettive: -
  • Condizioni della Segnaletica: La segnaletica, presente risulta insufficiente e sbiadita (2008) in alcuni punti del tracciato. Segni giallo rossi o solo gialli su roccette troppo basse.
  • Bibliografia:

    - Carta Escursionistica della Majella – Scala 1:25000 su base IGM. Edizioni il Lupo.

    - Majella Parco Nazionale – Le più belle escursioni – Edizioni SER

    - Foto Giorgio: Carrozzini

  • Previsioni Meteo della Zona:
  • Mappa del Percorso:
    Visualizza Monte Amaro per la Rava della Giumenta Bianca in una mappa di dimensioni maggiori
Letto 5426 volte Ultima modifica il Giovedì, 10 Gennaio 2013 17:54
Giorgio Carrozzini

Consulente Web, Webmaster, esperto in siti web per odontoiatri. Per passione gestore di numerosi siti di montagna. Giorgio ama andare in montagna esplorando el numerose possibilità fuori e dentro di se... questo è il suo Blog!

http://plus.google.com/106984534904409006161

Email Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Articoli correlati (da tag)

Devi effettuare il login per inviare commenti