Stampa questa pagina

Cima Falasca e alla Cima del Venacquaro dalla Val Chiarino

Scritto da Martedì, 29 Maggio 2012 14:45

Premessa: La Cima del Venaquaro e la Cima Falasca sono due promontori erbosi relativamente bassi che si trovano lungo la linea di congiunzione che unisce la cima del Malecoste con l'isolato massiccio del Monte Corvo. Si tratta di due vette oltre i duemila metri di quota isolate e di scarso interesse alpinistico. Per raggiungerle, da qual si voglia luogo di partenza è necessario un notevole impegno fisico essendo immerse nel cuore stesso del massiccio del Gran Sasso.

Caratteristiche del percorso: il percorso non presenta particolari difficoltà tecniche. Il sentiero conduce ai piedi del Monte Corvo senza possibilità di smarrire il percorso anche in caso di calata della nebbia. Dallo Stazzo della Solagne l'assenza di un sentiero segnato può indurre qualche incertezza sulla scelta del percorso di salita.

Informazioni aggiuntive

  • Come Arrivare: Da Roma si prende la A 24 fino al casellodell'Aquila Ovest. Si prende la SS 80 per Teramo. Si passa Arischia e si sale al Passo delle Capannelle. Dopo il passo si scende fino ad un trivio tenendosi sulla destra si prosegue in direzione Teramo. Qui si incontrano gli impianti di produzione elettrica della diga della Provvidenza. In prossimità dell'edificio dell'Enel si lascia l'auto. Da Teramo per la Strada Statale 80 si prosegue fino ad oltre il piccolo abitato di Ortolano. In prossimità del Lago della Provvidenza si lascia l'auto.
  • Descrizione Percorso: Dalla diga del Lago della Provvidenza si procede a piedi lungo una strada sterrata che un tempo conduceva fino al Rifugio Fioretti. La strada è interrotta a causa di uno smottamento che ha fatto franare circa 100 metri di strada. Quel che resta ad oggi è un pezzo di strada coperta di teli di plastica per evitare ulteriori infiltrazioni di acqua che farebbero franare il resto della collina. In basso è stata ricostruita una strada percorribile solo dalle autovetture del Corpo della Forestale. Dal Lago della Provvidenza fino al Molino Capelli ci vogliono circa 1 ora di cammino. Accanto al Molino Capelli c'è la piccola e graziosissima chiesa si San Martino recentemente ristrutturata dal Corpo Forestale dello Stato. Dal Molino Capelli al Rifugio Fioretti il percorso è assolutamente intuitivo, si segue la sterrata senza nessuna possibilità di perdersi. Poco prima di arrivare al Rifugio Fioretti si incontra un'area attrezzata con tavoli per Pic Nic, questo ci fa immaginare quanto potesse essere frequentata questa zona dal turismo locale prima che la frana interrompesse la strada. Fino all'area Pic Nic si aggiungono altri 30 minuti a piedi. Il Rifugio Fioretti si trova ad una quota di circa 1500 metri lo si raggiunge praticamente senza fatica nonostante i 6 km dal Lago della Provvidenza (Dalla partenza circa 2 ore di cammino). La parte escursionistica più impegnativa è quella che dal Rifugio Fioretti conduce fino allo Stazzo della Solagne e di seguito alle due Cime quella della Falasca e quella del Venaquaro. Per raggiungere lo Stazzo della Solagne ci vogliono circa altri 30 minuti di cammino. Il momento più impegnativo è la salita dallo Stazzo della Solagne. In appena 1,5 km si salgono quasi 600 metri di dislivello con una inclinazione che tiene la muscolatura sotto un continuo sforzo. Dallo Stazzo della Solagne si piega a destra tenendosi a margine del filo di crinale che conduce dritto alla vetta della Cima Falasca (la più bassa delle due cime). Da questa cima poi si scende ad una selletta erbosa dalla quale si risale rapidamente fino alla cima del Venaquaro.
  • Varianti e Alternative: Nessuna variante disponibile per questo percorso.
  • Tipo di Percorso: Escursionistico
  • Tipo di Tracciato: Antata e Ritorno
  • Difficoltà: EE+ = Escursionisti Esperti +
  • Note su Impegno e Difficoltà: Escursione molto impegnativa stto il profilo fisico. Non volendo completare l'intero giro è possibile fermarsi al Rifugio Fioretti per un Pic-Nic (6,5 km).
  • Adatto ai Bambini: Non Adatto ai Bambini
  • Tempo Totale Escursione (ore e minuti): 8.30
  • Dislivello Lineare: 1320
  • Dislivello Totale Percorso (metri): 1755
  • Cime o Quote Raggiunte: Cima Venaquaro (2377 m), Cima Falasca (2300 m)
  • Luoghi Particolari:

    Bellisimo il bosco della Val Chiarino ancora intatto e selvaggio. All'uscita dal bosco tavolini in legno sotto la faggeta consento un adeguato riposo. Benché il sentiero dal Lago della Provvidenza sia molto lungo è possibile programmare una lunga gita con i bambini con Pic-Nic finale sotto agli alberi.

  • Centri Visita e Strutture Ricettive:

    Nessuna centro visita da segnalare.

  • Condizioni della Segnaletica: Sentiero una volta carrozzabile ora non è più percorribile con gli autoveicoli a causa di una frana. La Val Chiarino è stata restituita alla natura selvaggia. Sentiero fino allo stazzo della Solagne. Segnaletica giallo-rossa scarsa contrassegnata dal n. 1.
  • Previsioni Meteo della Zona:
  • Mappa del Percorso:
    Visualizza Escursione a Cima Falasca e Cima del Venaquaro in una mappa di dimensioni maggiori
Letto 4061 volte Ultima modifica il Martedì, 29 Maggio 2012 14:52

Articoli correlati (da tag)

Galleria immagini

Giorgio Carrozzini

Consulente Web, Webmaster, nella costruzione di siti web di ogni dimensione ed importanza. Per passione gestore di numerosi siti di montagna. Giorgio ama andare in montagna esplorando el numerose possibilità fuori e dentro di se... questo è il suo Blog!

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.