Gruppo Escursionistico

Risultati della ricerca per: Trekking
Martedì, 26 Marzo 2019 00:00

Una cima a piccoli passi

Sull'ampio piazzale dedicato al parcheggio delle macchine si lascia il proprio veicolo.

Campo Staffi è una piccolissima stazione sciistica che durante l'inverno è frequentata soprattutto dagli abitanti della valle e dei dintorni. Solo un ristretto gruppo di romani continua a frequentarla.

Martedì, 26 Marzo 2019 00:00

Punta dell'Uccettù per la Valle Amara

A volte hai bisogno di appoggiarti agli amici per poter andare avanti. Ci vuole umiltà e saper chiedere aiuto ed è necessario saper ricevere l’aiuto quando questo arriva.

L’aiuto arriva all’improvviso!

In una nazione come l'Italia, dove il turismo rappresenta una delle risorse più importanti è quasi un obbligo parlare del turismo eco-compatibile.

Pubblicato in Montagna sinonimo di...
Domenica, 03 Dicembre 2017 00:00

Attrezzatura (per la montagna)

Che tu sia un escursionista esperto o un neofita non importa. Chi decide di andare in montagna deve necessariamente preoccuparsi di scegliere l'attrezzatura da portare, con la massima cura possibile e con tanto buon senso.

Da un lato si deve stare attenti a procurarsi tutto il necessario per affrontare eventuali imprevisti, dall'altro non bisogna esagerare ed appesantirsi troppo. Si correrebbe il rischio di soffrire inutilmente durante le escursioni.

In montagna non ci si muove con la stessa facilità che in città, il terreno è spesso irregolare e non si cammina sempre in pianura. Le intemperie e i cambiamenti climatici sono dietro l'angolo.

Occorre quindi munirsi di una serie di oggetti per vivere a pieno ogni esperienza montanara nella sua bellezza.

Ecco un breve elenco di cose da portare assolutamente:

  • Uno zaino, che deve pesare non più di 5 Kg se si parte per un escursione di un giorno. Nei casi di trekking di più giorni è meglio mantenere il peso del sacco intorno ai 12 Kg.
  • Un paio di bacchette, per far sì che parte del peso sulle spalle si trasferisca sui bastoncini telescopici.
  • Occhiali da sole e crema solare, visto che più si sale in montagna più il sole si fa sentire.
  • Una borraccia da litro, per non rimanere disidratati durante il tragitto.
  • Un coltello milleusi
  • Un kit per il pronto soccorso, può essere sempre utile avere a portata di mano bende e medicinali per disinfettare eventuali ferite.
  • Cerotti, per proteggere le parti più delicate dei piedi o come rimedio contro vesciche ed escoriazioni cutanee.
  • Carta topografica e bussola, che servono ad orientarsi in qualsiasi momento.
  • Un binocolo e una torcia, indispensabili per lo stesso motivo.
  • Un sacco a pelo ed una coperta termica per la notte.

Uno strumento ormai soppiantato ampiamente dai dispositivi GPS e dai tracciati in formato elettronico, è uno strumento d'altri tempi. Eppure, questo, è uno strumento che fornisce chiare garanzie di funzionamento all'escursionista. E' ideale per avere una misurazione chiara e precisa.

Giovedì, 07 Agosto 2014 17:28

Rifugio di Sant'Elia (Collelongo, Aq)

Non si trova su cime molto elevate, stiamo parlando di montagne che superano di poco i 2000 metri. Non per questo la zona e il Rifugio meritano di essere ignorati. Tutt'altro... Il rifugio, molto ben tenuto, si trova in una zona splendida ed in una posizion strategica per poter organizzare lunghe cavalcate di cresta collegando anche il Rifugio Coppo dell'Orso.

Adalberto Corraro, 30 anni, di Viggianello (Pz) vive e lavora sui monti del Parco Nazionale del Pollino, al confine tra la Calabria e la Basilicata.

Figlio di quella viene definita ‘generazione mille euro’, dopo una laurea in economia dell’ambiente all’Università di Napoli e lavori impiegatizi mal retribuiti tra Milano, Cosenza e Potenza presso multinazionali e società finanziarie, a un certo punto ha deciso di mollare tutto e di tornare nella sua terra d’origine per vivere di turismo e di trekking.

Mercoledì, 23 Aprile 2014 14:37

Alpinisti del Lambrusco

Se gli Alpinisti del Lambrusco possono apparire come un club sui generis, vagante tra il dolce Appennino e un paese qual è Formigine, proprio il borgo della “zingaraia” ha in realtà una nascosta tradizione alpinistica.

Martedì, 22 Aprile 2014 13:59

Azienda Agrituristica Giandriale

L’Azienda Agrituristica Giandriale si estende per 150 ettari di oasi di protezione faunistica a 700 m di altezza inserita in un importante sito d’interesse comunitario,  tutelato dall’unione europea per la sua eccezionale valenza ambientale.

Completamente immersa in una natura incontaminata, è circondata da boschi secolari rigogliosi pascoli.

Martedì, 22 Aprile 2014 11:28

AGAT - Associazione Guide Ambientali Toscane

AGAT è l’Associazione delle Guide Ambientali Toscane. I suoi soci sono professionisti che lavorano attivamente sul territorio toscano e non solo e che grazie all’esperienza di tutti mantiene aperti canali privilegiati con Enti e Istituzioni.

La Guida Ambientale è una figura professionale che lavora nell’accompagnamento di singoli o gruppi alla scoperta dell’ambiente che ci circonda seguendo l’obiettivo del “turismo verde”, apprezzando quel che ci circonda senza correre. La Guida propone passeggiate in ambienti naturali, escursioni giornaliere o trekking di più giorni in aree protette, Parchi Naturali, boschi e riserve, ma anche nelle più caratteristiche aree del nostro territorio.

Pagina 1 di 7