Gruppo Escursionistico

Risultati della ricerca per: nodo
Lunedì, 26 Agosto 2013 00:00

Ansia in montagna

L'ansia è è un'affannosa agitazione interiore provocata da bramosia o incertezza (definizione del dizionario DeVoto Oli).

Pubblicato in Psicologia del Montanaro
Giovedì, 12 Luglio 2012 08:09

Pino loricato (Pinus leucodermis Ant.)

Chi sente parlare del Pino Loricato spesso ne sente parlare per via del Parco del Pollino. Noto a molti il meraviglios Giardino degli Dei dove si trova una gran quantità di esemplari.

Si tratta di una pianta davvero antica, alcuni individui possono raggiungere un'età millenaria...

Pubblicato in Alberi
Giovedì, 21 Giugno 2012 08:43

Marchand

Mercoledì, 13 Giugno 2012 13:29

Racchette da neve o ciaspole (Parte II)

Le racchette da neve ci consentono di camminare su percorsi innevati là dove probabilmente non potremmo procedere in altro modo.

Esistono situazioni in cui camminando senza ciaspole, benché sia presente una crosta superficiale congelata, in alcuni punti, può rimanere il rischio di sprofondare tanto da rendere la progressione lenta e faticosa, visto il continuo sforzo per tirarsi fuori dalle buche e dagli avvallamenti. In altre circostanze l'eccesso di neve farinosa può addirittura compromettere l'escursione e neppure le ciaspole risultano essere sufficienti a superare l'inconveniente (ma la montagna è anche questo).

Mercoledì, 13 Giugno 2012 13:27

Racchette da neve o ciaspole (Parte I)

L’uso delle racchette da neve ci consente di affrontare percorsi in ambiente invernale. L’utilizzo è semplice e non è necessaria una particolare preparazione fisica, ma ciò non deve trarci in inganno e sottovalutare i rischi della montagna.

Le racchette da neve nascono in ambiente montano (le prime tracce sono in area siberiana) dove i cacciatori e contadini avevano l’esigenza di spostarsi durante i lunghi mesi invernali, quando la coltre di neve ricopriva completamente sentieri e strade battute.

Mercoledì, 07 Marzo 2012 18:00

Monte Terminillo: Canalino Primo Maggio

Ero stato sulla Chiaretti-Pietrostefano in condizioni di scarso innevamento e ghiaccio vetrato, un vento teso ci aveva tagliato il viso ad ogni uscita di cresta...

La tensione aveva dominato nel corso di tutta la salita. In situazioni del genere rischi di non apprezzare veramente la qualità della scalata.

Edmund HillaryOra che il grande alpinista neozelandese Edmund Hillary è volato verso vette più alte ci piace di ricordarlo attraverso gli occhi del figlio Peter.

Sicuramente non sarà stato facile essere il figlio di un uomo così famoso, probabilmente il peso di una fama così ampia sarà pesata sul figlio, ogni figlio sente di ricevere dal padre un’eredità troppo grande da portare sulle proprie spalle.