Gruppo Escursionistico

Risultati della ricerca per: rilievo

Premessa: Poco distante da Roma un ambiente fresco e molto umido che affaccia sul Lago di Albano. Una passeggiata adatta ai bambini fra castagni, lecci, roverelle, felci e capelvenere.

Caratteristiche del tracciato:  Sentiero lineare semplice che gira intorno al Lago di Albano seguendo la parte alta del crinale. Nessun dislivello di rilievo in ambiente protetto e frequentato da escursionisti e mountain bike. Un modo per avvicinare i bambini alla montagna.

Pubblicato in Vulcano Laziale
Sabato, 20 Settembre 2014 00:00

10 Anni di Aria Sottile

Ho iniziato la mia avventura in un momento di grandi interrogativi sulla vita. Ero pronto a sondare il limite estremo delle mie forze fisiche, pronto a sondare la mia resistenza alle paure. Camminavo lungo il crinale della solitudine. Le emozioni che ho provato in questi 10 anni di Aria Sottile sono state un caleidoscopio infinito e meraviglioso di emozioni positive e negative. Aria Sottile e il mio rapporto con la montagna è stato come andare dentro e fuori dall'oscurità...

Premessa: Un territorio ancora troppo poco conosciuto nei suoi elementi naturalistici, il Monte Amiata è un rilievo di origine vulcanica sulle cui pendici si estende una delle più grandi faggete del centro Italia. Salire alla Vetta del Monte Amiata è un'escursione facile adatta anche ai bambini che regala l'incontro
Caratteristiche del tracciato:  Abbondante sentieristica su tutta la montagna, il percorso si snoda tuttavia su piste da sci cosa che chiaramente costringe l'escursionista a salire solo durante il periodo estivo quando le piste sono percorribili a piedi.

Pubblicato in Antiappennino Toscano
Martedì, 22 Aprile 2014 13:07

Traversata dell'Alpe di Catenaia

Premessa: La prima parte dell’itinerario si snoda sulla destra idrografica del torrente Rassina, ricalcando in parte l’antica strada doganale che collegava Rassina con La Verna; il percorso consente di visitare alcuni caratteristiche borghi come Taena, Rosina, Croce di Sarna e il castello di Sarna. Passati sulla sinistra del Rassina, si risalgono i primi rilievi dell’Alpe di Catenaia fino al rifugio Casina dell’Alpe.
Il secondo giorno si completa la traversata dell’Alpe di Catenaia con una lunga passeggiata di crinale, nel pieno di una zona tra le più belle e interessanti della provincia di Arezzo, raggiungendo tutti i rilievi più alti del massiccio; di particolare rilievo la grande presenza di acqua, testimoniata dalle tanti fonti che si incontrano lungo il percorso; la più famosa di queste è la Fonte del Baregno, posta nel mezzo di una ampia radura.
L’itinerario è comodamente gestibile con il treno, in quanto le località di partenza e arrivo sono fermate della linea RFT Arezzo-Stia, e può essere percorso in entrambi i sensi.
Caratteristiche del tracciato: escursione molto lunga ma senza alcuna difficoltà tecnica. Acqua disponibile in più punti lungo il percorso. Richiesta normale attrezzatura da escursioni di media difficoltà.

Pubblicato in Subappennino Toscano

Fra le tante fotocamere della gamma ideata per gli avventurieri e gli esploratori la Nikon Coolpix colpisce perché complessivamente racchiude in se il più alto numero di di caratteristiche utili ed interessanti.

Vogliamo mettere in evidenza le caratteristiche di rilievo e più interessanti per gli escursionisti della montagna.

 

Giovedì, 23 Agosto 2012 11:08

Monte Crepacuore (1997 m) da Campo Catino

Premessa: Come molte altre escursioni che iniziano in prossimità di impianti sciistici anche la salita al Monte Crepacuore può essere vettore di sensazioni negative. Ci si allontana rapidamente dalle brutture degli impianti per entrare nel vivo dell'ambiente selvaggio. Un'escursione a cui non si dovrebbe rinunciare, propone una visuale interessante sul Monte Viglio, Monte Passeggio, Pizzo deta e le sottostanti faggete dei Monti Ernici.

Caratteristiche del tracciato: Sentieristica evidente e segnaletica presente rendono questo percorso accessibile a tutti, specie nel periodo estivo: potenzialmente un percorso adatto ad escursionisti adolescenti.

L'asse principale della catena dell'Appennino Meridionale si muove lungo l'asse N.O. - S.E. dell'Italia. La struttura morfologica dell'Appennino Meridionale è profondamente segnata dalla rete idrografica che scorre verso il versante tirrenico e ionico...

Pubblicato in Geografia dell'Appennino
Venerdì, 22 Giugno 2012 13:28

Chiesa della Madonna Bianca di Ancarano

La chiesa della Madonna Bianca è un ampio edificio campestre posto a poca distanza dalla località di S.Angelo di Ancarano, risalente al sec. XIV, costruito poco dopo la distruzione di Castel Franco, in origine forse ad una sola navata e raddoppiato successivamente, come altre chiese della zona.

La chiesa è costruita in piestra bianca ed è ornata frontalmente da un portico rinascimentale, con sopra al primo arco di sinistra uno stemma laterannense; sul fianco destro c'è, invece, un portico più antico.

Giovedì, 21 Giugno 2012 00:00

Montagna

Mercoledì, 13 Giugno 2012 14:38

Gran Sasso in Movimento

Questa volta vogliamo prendere in esame una recente pubblicazione: “Il Gran Sasso in Movimento”, risultati del monitoraggio e degli studi preliminari sulla frana del 22 Agosto 2006 un volume a cura di Massimo Pecci e Gabriele Scarasicia Mugnozza.

Che la ricerca italiana fosse in prima linea nel mondo lo sapevamo ma questo testo ha qualcosa di davvero straordinario.
Pubblicato in Ambiente e Montagna
Pagina 1 di 2