Gruppo Escursionistico

Flora Appenninica

Le specie forestali caratteristiche della fascia montana sono il faggio, l’abete bianco, il pino silvestre, il pino nero, il pino laricio.

Si accompagnano a queste e, a volte, costituiscono formazioni autonome la betulla, il tasso, l’agrifoglio, alcune specie di pioppo e acero. La fascia montana si estende sulle Alpi e sugli Appennini fino di Sicilia.

La rosa è molto usata per il suo contenuto di vitamina C, tannini e acidi organici. Ha proprietà astringenti, vitaminizzanti e diuretiche. Come uso esterno si adopera come decongestionate (bagni oculari, gargarismi per le  infiammazioni ...

È una specie che si può definire di mezz’ombra: la rinnovazione di abete rosso può resistere per oltre un secolo in copertura per poi riprendersi se posto alla luce.Non sopporta la siccità e tende a rifugiarsi nelle esposizioni a nord, generalmente più umide.

Le specie forestali caratteristiche della fascia subalpina sono il pino cembro ed il pino uncinato (più raro), il larice e l’abete rosso. I boschi tipici di questa fascia di vegetazione hanno come limite superiore il limite della vegetazione arborea.