Aria Sottile

Montagna, Escursionismo, Turismo... Wilderness

Martedì, 12 Marzo 2013 10:04

L'euforia delle cime di Anne-Laure Boch

Un libro entusiasmante per il ritmo incalzante, ritmico, quasi danzante. Un intreccio di emozioni e ragionamenti lontani da una fredda e sterile speculazione teorica. La penna di questa donna, intensa e coinvolgente esplora con sguardo impudico la passione per la montagna.

Pubblicato in Letteratura di Montagna
Mercoledì, 06 Febbraio 2013 09:42

L'ebbrezza del camminare di Emeric Fisset

Pubblicato nella collana “Piccola filosofia di viaggio” il libro di Emeric Fisset è uno di quei libri che spiazzano e colpiscono allo stesso tempo. Un punto di vista che stravolge il nostro modo di rapportarci al concetto di “camminare” e … perché no di viaggiare.

Pubblicato in Letteratura di Montagna
Sabato, 15 Dicembre 2012 09:40

The Fatal Game di Mark Whetu

Siamo nel 1994 (addirittura prima della grande tragedia di Aria Sottile) la guida neozelandese Mark Whetu e il suo ckiente Mike Rheinberger si sipingono sulla vetta del Monte Everest ma capiscono troppo tardi che si è fatto tardi. Mike Rheinberger dopo sei tentativi di conquista dalla vetta, ossessionato dalla sua conquista decide di proseguire.

Mercoledì, 10 Ottobre 2012 11:11

Big Stone, Linea Continua, Cold...

Il  sesto DVD del cofanetto contiene 3 shorts completamente differenti gli uni dagli altri e sono: “Big Stone, Linea Continua e Cold.

Di questi tre chiaramente non tutti potevano essere film d'eccellenza benché tuttavia i tre film convergono sull'idea della continuità.

Lunedì, 03 Settembre 2012 15:30

K2, l'ultima sfida di Franc Roddam

Taylor è un giovane avvocato in contrasto col suo ambiente di lavoro. Harold è uno scienziato oppresso dalla moglie invadente. Entrambi hanno una grande passione: l'alpinismo.

Grazie alle conoscenze giuste, si cimentano nell'impresa più dura ed estrema, scalare la vetta del mitico K2, il picco più inaccessibile del mondo. Lassù, tra crepacci vertiginosi e cime innevate, dovranno lottare con tutte le loro forze per arrivare a scoprire un nuovo senso della vita.

Venerdì, 24 Agosto 2012 15:39

Battaglie per la Trafojer - Magrin e Peretti

Un'importante opera per sulle vicende storiche delle montagne valtellinesi. Riguarda una vicenda alpinistico-militare che oggi avrebbe dell'impossibile, avvenuta nell'estate del 1917 sul fronte dell'Ortles-Cevedale, il più alto di tutta la Grande Guerra.

Gli Alpini italiani sono attestati sulla Cima di Trafoi (Trafojer Eiswand - 3.559 m) e sulla cresta di Baeckmann che la congiunge alla vetta della Thurwieser (3.648 m), ambiente maestoso e severo, ambìto alpinisticamente pure oggi.
Da questo osservatorio privilegiato controllano alle spalle tutti i movimenti delle truppe dell’impero Austro-ungarico.

Pubblicato in Storia
Venerdì, 24 Agosto 2012 15:33

Himalaya, l'infanzia di un capo - Eric Valli

Himalaya, infanzia di un capo, film ormai non proprio recente ha tutte le caratteristiche per essere quasi un film decontestualizzato, come fuori dal tempo.

Già, perché così sono i territori himalayani, fuori dal tempo e fuori dallo spazio... L'idea di un pellegrino che attraversa le montagne inchinandosi ogni passo avendo davanti l'immensità di un tragitto senza fine è quantomai significativo per questo spaesamento.

Venerdì, 24 Agosto 2012 15:12

Rocce della Liguria - Eugenio Poggi

Il presente volume contiene circa 220 foto inedite a colori ed alcuni disegni e schemi illustrativi. Il libro rappresenta un’affascinante vetrina della spettacolare varietà di rocce e del patrimonio geologico presente nel territorio ligure;

costituisce, inoltre, un utile e pratico strumento di interpretazione delle rocce, della loro genesi ed evoluzione nel corso delle ere geologiche. Un’edizione divulgativa, accessibile anche ai non addetti ai lavori...

Pubblicato in Manualistica

Leggere è come volare, puoi battere le ali della fantasia ma è il vento che decide dove portarti. Sulle righe di una brezza estiva puoi scoprire quanto siano meravigliose le montagne.

Voli sul filo d'inchiostro planando sulle immagini di un ricordo, sul ricordo di un tempo, di una montagna vissuta, di paesaggio lontano, di un modo dove si muovono persone sbiadite, di cui abbiamo un ricordo vago e sfuggente.

Pubblicato in Letteratura di Montagna

E' uscito un libro piccolo di formato. Sta bene in mano. Ha un titolo che sa di sudore e poesia, però. Almeno bisogna avere un poco di sensibilità montana per coglierla.

Perché la montagna può anche non essere alta. Può anche non essere una terra alta in senso fisico. Ma lo è in maniera fortemente spirituale.

Pubblicato in Letteratura di Montagna
Pagina 1 di 4